Caol Ila 9 yo Shieldaig (1999/2008, 43%)

Partiamo dall’animo più marino della distilleria, e dunque dal 9 yo Shieldaig, assaggiato e acquistato al Milano Whisky Festival dello scorso anno. Innanzitutto, il colore: giallino pallidissimo, uno dei whisky più chiari che ci sia mai capitato di bere.

N: pungente, non poco, i 43% sono piuttosto aggressivi. Un po’ acre, in verità: è bello torbato, ma non molto affumicato; ci sono note di limone e sullo sfondo (ma tanto sullo sfondo) si sente anche un po’ di vaniglia – ma ribadiamo, molto poca.

P: puro mare. Il palato è tutto sulla torba, gentile ma dominante; piuttosto salato, affumicato. È decisamente secco, manca del tutto quella pastosità cremosa tipica di alcuni Caol Ila (come ad esempio il Provenance che andremo ad assaggiare nel prossimo post); ancora limone, forse alghe. Marino e un po’, come dire, sassoso, minerale.

F: abbastanza persistente, ma di nuovo tutto sulla torba. Salato, alla fine.

Complessivamente, questo Shieldaig è monodimensionale e rappresenta il lato più, come dire, litoraneo, costiero del Caol Ila: la complessità non è certo uno dei suoi pregi, e in tutta onestà non è indimenticabile. Resta però un prodotto discreto, e in un certo senso è utile sul piano didattico, perché permette di confrontarsi con la dimensione marina dei whisky di Islay. L’influenza del legno (due – o tre? – botti ex-bourbon) è veramente minima. La nostra valutazione è di 77/100, proprio per questa ragione: noi amiamo i Caol Ila, ma ci piacciono soprattutto quando riescono a combinare il profilo marino con una dolcezza di fondo (che sia su vaniglia e liquirizia o sulla frutta secca, a seconda del tipo di botte) che qui manca del tutto.

P.S. avete presente che quando annusate il bicchiere vuoto si sente sempre qualcosa, che sia legno o affumicato o spezie o un dolce astratto… beh, dopo questo whisky il vostro bicchiere non saprà di niente. Curioso, no?, anche se coerente col resto del profilo.

Sottofondo musicale consigliato: Tori AmosIieee, dall’album Choirgirl hotel.

Annunci

3 thoughts on “Caol Ila 9 yo Shieldaig (1999/2008, 43%)

  1. Pingback: Cinque pezzi facili… o no? | whiskyfacile

  2. Pingback: Caol Ila 10 yo Provenance (1998/2008, spring distillation, 46%) | whiskyfacile

  3. Pingback: Caol Ila | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...