Lagavulin 12 yo (OB, Special Release 2009, 57.9%)

La Lagavulin è una delle tre distillerie attive sul lato meridionale di Islay (con Laphroaig e Ardbeg), e mette sul mercato pochissimi imbottigliamenti: il “classico” 16 anni è un vero punto di riferimento, forse insieme al Talisker 10 anni il miglior whisky in commercio come rapporto qualità-prezzo. Dal 2002 – e da allora ogni anno – la Diageo propone tra le Special Release un 12 anni cask strenght: oggi assaggiamo la versione del 2009, proposta alla degustazione dello scorso lunedì. Il colore è paglierino chiarissimo.

N: senz’acqua, l’affumicatura inizialmente pare lieve, ma va rafforzandosi col tempo: camino spento, legna mezza bruciata… La dolcezza (sulla vaniglia) è un po’ astratta per ora, perché quel che domina davvero è la dimensione medicinale e marina (iodio). Con acqua, si apre sull’erica delicata; il dolce resta lieve ma ‘caldo’ (zucchero filato, marshmellow). Non ci sono note fruttate, piuttosto vegetali: sterpaglie bruciate?

P: buon corpo, cremoso; l’affumicato è costante, bello tosto, se pure gentile (non vorrebbe essere un ossimoro). Ha delle punte salate, ma per lo più si muove in territori vegetali. È chiuso, compatto, ma molto bevibile se pure cask strenght. Con acqua, la dolcezza di prima si apre, c’è un dolce zuccherino difficile da definire, tutto però sul floreale, vegetale (da bambini mangiavate i fiori?); foglie di tè.

F: pure Islay. Pochissima dolcezza, tutta torba. Bello persistente. Limone? Vegetalissimo, ancora; mandorla amara.

Molto buono. Diverso rispetto al più maturo 16 anni, che è decisamente più dolce: questo 12 anni è davvero ‘vegetale’ (abbiamo già usato questo aggettivo nella recensione, per caso?). Molto buono, molto “pulito”: è isolanissimo, farà senz’altro impazzire gli amanti del puro malto torbato; siamo perfettamente d’accordo con Serge quando propone la definizione di “naked glory”. Se avesse in più anche una dolcezza più strutturata (il bourbon agisce molto poco), sarebbe a nostro giudizio assolutamente fantastico. Per questo – sempre a nostro gusto – ci “limitiamo” a 88/100. Ruben la pensa così.

Sottofondo musicale consigliato: Joni MitchellBlue, title track dell’album omonimo.

Annunci

Published by

One thought on “Lagavulin 12 yo (OB, Special Release 2009, 57.9%)

Rispondi