Dufftown 28 yo (1983/2011, Silver Seal, 54,2%)

Il tour tra alcuni imbottigliatori italiani non può non passare da Formigine, casa madre di uno dei marchi storici del whisky de noantri, Silver Seal. Il prossimo 15 aprile Max Righi presenterà i nuovi imbottigliamenti – tra cui un vecchio Glenfarclas… estote parati – davanti a una selezione di menti eccelse (sì, noi ci saremo, ho detto menti eccelse, no?, è ovvio; e poi no, non c’è più posto, se volete sperare di imbucarvi prima di tutto registratevi al forum singlemaltwhisky.it e poi pregate che qualcuno si ammali all’ultimo momento – doveste riuscirci, non sperate di sfuggire alla nemesi); nel frattempo, assaggiamo un Dufftown del 1983, nostro coetaneo, invecchiato in una botte ex-bourbon e imbottigliato nel dicembre 2011. Colore, dorato scarico.

N: i 54% si fanno sentire, diamogli tempo; senz’acqua, ecco malto, mandorla, vaniglia, qualche frutta tropicale… Si diceva ex-bourbon, no? Intenso, complessivamente; costantemente fruttato (la nostra amata mela rossa fa capolino anche qua), ma qua e là col tempo si aggiungono note più profonde (legno, lieve speziatura di zenzero). Fragrante (profumo di brioche, anzi: proprio nastrine, belle calde…). Punte agrumate. Con acqua, la frutta tropicale, la mandorla e la vaniglia esplodono, letteralmente, insieme a una nota floreale che non sappiamo definire.

P: té, limone; punte mentolate, all’inizio. Albicocca. Un lato fruttato (tropicale) e dolce davvero delizioso e intenso. Questo, però, per i primi istanti: poi spunta lo zenzero candito, e non è che semplicemente “spunti”… Arriva un treno di zenzero candito a mille all’ora che sovrasta e travolge ogni altro sapore.

F: dolce (frutta gialla), piuttosto maltoso, non lunghissimo. Punte amarognole, soprattutto all’inizio.

Uh, questo è curioso. È un malto interessante, perché si mantiene fresco vista l’età, e al naso è uno Speyside regolare, da copione, molto buono soprattutto con acqua. Ci sono però al palato note ‘strane’ di zenzero candito (strane non per la presenza in sé, ma per l’intensità, davvero inusuale) che potranno soddisfare palati particolarmente esigenti. Onestamente, però, non è il profilo che ci sconfinfera, e nel nostro libretto si guadagna un (onestissimo) 83/100.

Sottofondo musicale consigliato: non chiedeteci perché, non sapremmo rispondervi; ecco a voi CameriniRock n’ roll robot.

Annunci

Published by

Una risposta a "Dufftown 28 yo (1983/2011, Silver Seal, 54,2%)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...