Longmorn 22 yo (1988/2011, Silver Seal, 53%)

Era da un po’ di tempo che questo sample stava lì, sullo scaffale, a guardarci: un giorno di pioggia come questo ci è parso il momento migliore per farlo fuori. E dunque sotto con questo Longmorn del 1988 imbottigliato l’anno scorso da Silver Seal alla gradazione di 53% in 315 esemplari (attenzione a non confonderlo con quest’altro); dato il valore della distilleria, ci aspettiamo tanta soddisfazione. Le nostre attese saranno ripagate? Il colore è dorato chiaro.

N: la gradazione non respinge affatto. Subito, domina un’ottimo aroma d’arancia (la solita marmellata d’arancia, sì, ma anche aranciata amara, o succo concentrato… sì dai, insomma, arancia). Molto fruttato (pera matura, pesca). Frutta candita. Lievi note di cioccolato al latte. Cannella, anche, e una vaniglia piuttosto leggera. Con acqua, diminuisce il lato fruttato, si esalta proprio la vaniglia ed emerge un delizioso aroma di pasta di mandorle. Il legno inizia a farsi sentire, e aumenta anche il lato ‘maltoso’ (muesli dolce). Tabacco aromatizzato (alla vaniglia…).

P: molto saporito, rotondo. Frutta, con grande intensità: ancora agrumi, poi frutta gialla, con incursioni tropicali a tradimento. C’è poi una freschezza quasi mentolata (eucalipto, di sicuro). Davvero morbido, quasi pannoso, a tratti (latte caldo zuccherato, ha senso?). Cioccolato, verso il finale, e anche note speziate, quasi pepatine (zenzero, diciamo).

F: ha note erbacee, ma soprattutto è ancora agrumato e cremoso, vanigliato. Piacevole, medio-lungo.

Davvero molto buono, facevamo bene ad aspettarci tanto e non siamo certo rimasti delusi. Non è magari straordinariamente complesso, ma tutto quel che c’è è nitido, intenso e molto godibile, e crediamo rappresenti molto bene l’anima dei Longmorn di quest’età, con quelle note aranciate davvero tipiche. La bottiglia costa intorno ai 140 euro. La nostra valutazione è di 88/100, e qui, al solito, ecco le opinioni di Serge.

Sottofondo musicale consigliato: Karen Souza e la sua cover di Creep. Incredibile come sia praticamente impossibile farne una versione brutta, o no?

Annunci

2 thoughts on “Longmorn 22 yo (1988/2011, Silver Seal, 53%)

  1. Pingback: Longmorn 18 yo (1988/2006, Berry Bros & Rudd, cask #BBR010, 46%) | whiskyfacile

  2. Pingback: Longmorn | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...