Longrow 18 yo (2011, OB, 46%)

Siamo già passati dalle parti di Campbeltown, e già vi abbiamo parlato delle versioni torbate della Springbank Distillery – vale a dire, i Longrow. Voci vogliono che stia per uscire il nuovo batch del Longrow 18 anni; in attesa di scoprire se così sarà, noi abbiamo in casa un sample della versione 2011… Il colore è paglierino chiaro.

N: è tutto “leggermente”, ma non senza personalità, anzi: è un profilo ‘nudo’ ma ben definito. Leggermente torbato, leggermente vegetale (fiori recisi, mandorle fresche), il tutto accompagnato da una leggera vaniglia. Leggermente agrumato (limone, soprattutto) e speziato (zenzero). Nitidi sentori di caffè, qualche nota di rabarbaro. Ha un che di ‘cerealoso’ (no biscottato), mentre il legno resta in disparte.

P: anche al palato è nudo, austero; prevalgono le note minerali, oleose, torbate e vegetali. Tornano i cereali, torna un limone intenso, mandorla amara… Poca dolcezza! C’è, talvolta, una nota di carne avariata (prosciutto crudo?), peraltro tipica del distillato di Springbank, che probabilmente dividerà i palati (e così accade anche qui: a uno piace, all’altro no!): con acqua, comunque, tendono ad attenuarsi, ed aumenta la quota di dolcezza (vaniglia e mele).

F: sassi, vaniglia, legno. Semi di limone.

Francamente, non abbiamo trovato quelle intense note fruttate riscontrate da Ruben e da Serge (e per questo la nostra valutazione resterà un po’ più bassa)… Questo whisky non ha nulla di rotondo, di elegante, niente di ruffiano: è un whisky difficile nella sua scarna semplicità, di certo non ci pare un malto per neofiti. Ha una sua, particolarissima, raffinatezza: il naso ha un profilo che ci piace molto, consigliamo qualche goccia d’acqua per tenere da parte le note ‘carnose’ del palato. Il nostro giudizio sarà di 87/100.

Sottofondo musicale consigliato: Burzum Tomhet, un pezzo ambient particolarmente appropriato, tratto dal capolavoro Hvis lyset tar oss.

Annunci

Published by

One thought on “Longrow 18 yo (2011, OB, 46%)

Rispondi