Bunnahabhain 22 yo (1990/2012, The Golden Cask, 54.5%)

Un nuovo anno ha bussato alla porta anche quest’anno e noi l’abbiamo accolto con la consueta rassegnazione, ma non a mani vuote. Sia mai! Il 2013 l’abbiamo fatto accomodare affianco a un Bunnahabhain 22 anni che non aveva mancato di entusiasmarci allo scorso Spirit of Scotland, l’evento romano che in tanti stanno già pregustando (anche a giudicare dal countdown già attivo sul sito ufficiale del festival!). Grazie al “fiuto” di Davide nel 2011 erano presenti numerosi imbottigliamenti del mostro sacro John Mcdougall, che dal 2004 propone le sue selezioni sotto l’etichetta “The Golden Cask”. Il colore è di un bel ramato intenso.

la bottiglia 8 di 220 immolata allo Spirit of Scotland

la bottiglia 8 di 220 immolata allo Spirit of Scotland

N: La gradazione elevata si fa sentire, ma si tratta di un naso – diremmo – estroverso. Ci sono intense note di legno vecchio, bagnato, con un che di “carnoso” accennato. Leggermente erborinato? Solvente/lucido da scarpe. Subito attiguo, di grande spessore, il lato fruttato: clamorosamente sherried (uvetta e amarene sciroppate) e marmellatoso. Nitidissimi e gradevolissimi sentori di panettone caldo. Scorzetta d’arancia e melone. Molto natalizio e avvolgente. I più fantasiosi potrebbero sentire anche un po’ di marinità.

P: Ricordavamo bene. Questo Bunna si fa amare per un’impressionante esplosione di frutta, con frutti rossi sotto spirito e tantissima frutta tropicale (ananas), marmellata di agrumi. Molto cremoso, ancora panettone. L’alcol non disturba, mentre si fa largo una decisa ma non eccessiva legnosità. Forse una lieve nota salata…

F: Burro e ancora molto fruttato (uvetta soprattutto). Forse addirittura la fase migliore della degustazione questo finale lunghissimo, che riserva punte di legno amarognolo.

Una gran bella riconferma per un whisky che, oltre a quello stile sherried bello “polveroso” a noi tanto gradito, si permette di spiazzare con note di frutta tropicale raramente così nitide e persistenti. Il prezzo di circa 130 euro è a nostro giudizio pienamente giustificato, per un voto di 88/100.

Sottofondo musicale consigliato: signori, giù il cappello di fronte a Mister Billy Paul; apriamo la porta e…Let ‘em in

Annunci

One thought on “Bunnahabhain 22 yo (1990/2012, The Golden Cask, 54.5%)

  1. Pingback: Bunnahabhain | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...