Glenfarclas 105 (2011, OB, NAS, 60%)

Accanto al GlenDronach Cask Strength abbiamo tenuto un bicchiere di questo Glenfarclas 105 (ovvero “5 over proof”, cioè 60%, come ci insegna Ruben), per provare a trovare differenze tra le bombe a gradazione piena e senza età dichiarata delle due distillerie più sherried di Scozia. Le considerazioni, più tardi; il colore, ambrato, leggermente più chiaro del suo ‘cuginetto’ ‘Dronach.

Glenfarclas_105_Cask_Strenmgth__78412.1314017727.600.900N: immediatamente più chiuso e più ‘fresco’ rispetto al GlenDronach: ci sono pungenti note di solvente, di cuoio, che pian piano lasciano spazio a frutti rossi molto freschi (fragole); c’è un senso di sottobosco difficile da definire, poi zone zuccherine ma non agili da sezionare. In confronto al GlenDronach per ora è meno espressivo e chiuso (ma è anche a 6% in più…), ha note vinose (curiose, quasi di vino rosso, da tavola, a tratti) e qualche punta quasi di rum, come a posteriori ci fa notare Serge. L’acqua regala inattese note quasi affumicate (anzi: quasi da sigaro spento), oltre a una frutta acerba (diciamo agrumi? ma forse anche qualcosa tipo albicocche acerbe…).

P: l’alcol si sente, ma non vieta l’emergere di un profilo di giovane sherry, tra cuoio, tabacco, allusioni di frutti rossi (ciliegie, ancora); quei cioccolatini al liquore d’arancia, come si chiamano? E’ un palato più chiuso e più semplice, rispetto al GD. Con acqua, una nota erborinata (vicina ad un senso di legno umido e sporco) fa capolino, tenendo dietro di sé una dolcezza fresca e – ora sì – esuberante: molti frutti rossi ancora, poi agrumi (arancia sugli scudi), un po’ di rum, un che di maltoso, anche qualche punta pepata. Succo di mela.

F: tutto su frutta rossa e tabacco da sigaro; malto giovane; lungo e persistente.

Un buon whisky, divertente perché ti permette di giocare un po’ con l’acqua e valutare, man mano, come cambia sia al naso che al palato. Detto ciò, probabilmente questo 105 perde un po’ al confronto con l’esuberante compagno di degustazione: l’uno, il GlenDronach, intensissimo, molto rotondo e ‘profondo’, ricchissimo e senza dubbio più appariscente, con moltissime sfumature; l’altro più trattenuto, forse più austero, più levigato, più fresco, più semplice. Sono due stili diversi di whisky sherried, ogni palato sceglierà quello che preferisce: a noi piacciono di più i GlenDronach, non lo sappiamo nascondere, ma ad esempio l’amico Andrea perde la testa per i Glenfarclas… E voi che ne pensate? Il voto a questo 105, comunque, è di 84/100.

Sottofondo musicale consigliato: Dream TheaterMetropolis 1 (The Miracle and The Sleeper).

Annunci

One thought on “Glenfarclas 105 (2011, OB, NAS, 60%)

  1. Pingback: Glenfarclas | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...