Glen Grant 1970 (2001, Samaroli, cask #1043, 45%)

Se siete delle persone per bene sapete che – a dispetto della percezione comune – Glen Grant è un malto che sa sedurre gli esperti; e, soprattutto, i Glen Grant di prima del primo aumento degli alambicchi (vale a dire, prima del 1973) sono particolarmente ambiti dai più esigenti connaisseurs del globo terracqueo. Siccome noi ce la meniamo un sacco, assaggiamo oggi un single cask (ex-sherry Oloroso) del 1970, di proprietà di Antonio Bleve, invecchiato per trentuno anni prima che Samaroli (o chi per lui) decidesse che sì, era arrivato il momento giusto per finire in bottiglia. Il colore è ramato scuro.

Schermata 2013-08-27 alle 16.44.06N: bello aperto e profondo, offre subito una sensazione di grande complessità. Ci stupisce una lieve nota ‘carnosa’/sulfurea ben integrata, però, con una trafila di dolcezze: mon cheri, frutta rossa sotto spirito, albicocche moooolto mature, cola, tamarindo in gran quantità. Resta un profilo ‘sporco’, di certo non dolciastro, con note di cuoio, vecchie scatole di legno, olive nere. Anche cannella e rabarbaro, a tratti. Di grande intensità, delicato e multiforme. Richiami di arancia candita e zucchero di canna. Cioccolato fuso; zucchero bruciato. Buonissimo.

P: un attacco sussurrato, con netta prevalenza di frutti rossi, in un contesto apparentemente ‘rarefatto’. Note ancora di tamarindo, di chinotto; particolare, decisamente, anche se è delicato, con escursioni tropicali; mix di frutta secca, avete presente? Cannella, liquirizia. Note erbacee, che donano vivacità: eucalipto. Cioccolato amaro (fave di cacao, meglio) e legno, verso il finale si fa leggermente allappante, con anche tracce, mai eccessive, di propoli e rabarbaro…

F: ciliegia e legno. Molto asciutto, ma lungo e persistente. Cannella, liquirizia, ancora chinotto.

Che maestro, questo Glen Grant… Messo in bottiglia all’ultimo momento utile, secondo noi (la sensazione è che le note erbacee/di propoli siano lì lì per prendersi tutto il palato, ma ancora un avamposto fruttato resiste), questo single cask ci affascina, ci offre in un bicchiere quel mondo perduto di ‘vecchi sherry’ di cui tanto sentiamo parlare i nostri amici vecc… ehm, esperti. Complimenti a Bleve e Samaroli, dunque, per la seleziona di una botte davvero di qualità molto alta. Costa quasi 500 euro, v’avvertiamo, siamo in piena zona luxury premium top dassògno etc.; ma ignorando questo dettaglio (e ricordando anzi che questa bottiglia era in degustazione gratuita per gli amici del forum lo scorso aprile…!) non possiamo dare meno di 91/100.

Sottofondo musicale consigliato: John GrantGlacier.

Annunci

One thought on “Glen Grant 1970 (2001, Samaroli, cask #1043, 45%)

  1. Pingback: Glen Grant | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...