Caol Ila 14 yo (1999/2013, Hidden Spirits, 48%)

Nel nostro tour di preparazione al Milano Whisky Festival, non potevamo non passare per Ferrara… Come certamente saprete, Andrea Ferrari, fino all’altro ieri semplicemente “stimato blogger di whisky”, ha deciso di lanciarsi nel mondo dei selezionatori e imbottigliatori indipendenti, lanciando il suo marchio “Hidden Spirits“. Il suo primo pargolo, che verrà presentato proprio al festival, è un Caol Ila di 14 anni, un single cask (#303317) distillato nel 1999 e imbottigliato a gradazione ridotta a 48%, con lo zampino di Nadi Fiori… Andrea ci ha chiesto di scrivere le tasting notes, che già potete leggere sul suo sito in una versione ridotta: qui, ecco tutte le nostre impressioni.

IMGN: la parola d’ordine è: eleganza. Invano si cercheranno ruffianerie o eccessi di botte: questo Caol Ila dall’affumicatura gentile e non molto aggressiva è infatti condotto dal distillato. Spiccano ampie suggestioni ‘vegetali’ (mandorla, fiori di campo, camomilla) associate alle tipiche note di inchiostro e liquirizia, così peculiari della distilleria di Port Askaig. Un’austerità gradevole, completata da limonata (l’agrume c’è anche in scorzetta candita) e da punte speziate (noce moscata). Infine, menzione speciale per la marinità isolana (aria di mare, iodata, salmastra).

P: in bocca rivela subito un’anima più dolce e zuccherina, per poi riassestarsi sulla stessa elegante severità del naso. Anzi, la torba esce alla grande, con una intensa, acre affumicatura, e con sentori marini davvero piacevoli. Ancora suggestioni vegetali (di nuovo, l’immagine che abbiamo è di un’infuso, una camomilla zuccherata), ancora una nota di liquirizia amara in legnetti.

F: lungo e abbastanza persistente, ancora su legno ed erba bruciata, con lievi capatine di limone e zucchero.

Un Caol Ila gentile, come sono i Caol Ila quando non incontrano sulla propria strada botti troppo esuberanti e con manie di protagonismo; un Caol Ila austero, composto, senza trucco pesante ma proprio per questo capace di regalare la sua più onesta bellezza. Non saremo ruffiani con l’amico Andrea, non avremmo esitato ad avanzare critiche o a manifestare disappunto, se la sua bottiglia ci avesse deluso: ma au contraire, ciò che è giusto è giusto, diamo a Hidden Spirits quel che è di Hidden Spirits, bisogna proprio dirlo: complimenti, Andrea!, chi ben comincia… 87/100 sarà il nostro verdetto.

Sottofondo musicale consigliato: Pearl JamSirens.

Annunci

5 thoughts on “Caol Ila 14 yo (1999/2013, Hidden Spirits, 48%)

  1. Pingback: Caol Ila 14 y.o. Hidden Spirits - Il Bevitore Raffinato

  2. Pingback: Caol Ila | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...