Longmorn 21 yo (1992/2013, Silver Seal, 58,8%)

Nell’approcciarci a questo Longmorn non abbiamo potuto fare a meno di notare che i tempi di distillazione, d’imbottigliamento e il tipo di invecchiamento sono molto simili a quelli di un altro imbottigliamento indipendente appena uscito e selezionato da Whiskyclub.it. E abbbiamo cominciato a roderci l’anima: ma non è che si tratta della stessa botte, magari amichevolmente smezzata? Con ogni probabilità no, e basta dare un’occhiata, che so, su whiskybase per vedere come di botti anagraficamente simili ce ne siano tante. Ma in ogni caso, avendo piacere di tenere una pietra di paragone a fianco del nostro bicchiere e ben consapevoli del possibile scivolone sulla classica buccia di banana, ci siamo divertiti a comparare virtualmente i due malti, giovandoci noi stessi delle memorie scritte che avevamo lasciato qualche mese fa qui sul sito.

ss_longmorn_1992_21yoN: molto aperto e, al contempo, intensamente alcolico. Se vogliamo confrontare i due imbottigliamenti anagraficamente simili, le somiglianze non mancano: una bella agrumatura a base arancia, un’atmosfera complessivamente molto cremosa (vaniglia, panna cotta); anche mele rosse, una vaga tropicalità e pesche sciroppate. Come elementi di parziale discrepanza, invece, ecco tantissima brioche all’albicocca, punte di fragoline rosse. Chiude un bel malto intenso e tostato. Si tratta di un naso molto invitante e generosamente complesso.

P: corpo davvero masticabile e cremoso, di intensità stellare: densissimo, maltoso, fruttato (pesca e albicocca). Il malto tostato è bene evidente (l’avevamo notato anche nel Longmorn Whiskyclub), mentre l’agrume pare un po’ in secondo piano qui. Nocciola e ancora suggestioni vagamente tropicali, esaltate dall’aggiunta di acqua, che rende la bevuta più agevole e spensierata, incentivando l’emersione della frutta più disparata.

F: lascia fuori la frutta più scoperta, richiudendosi su una lunghissima persistenza di malto e frutta secca (nocciola!).

Lasciamo ora perdere il gioco, vecchio come il mondo, della comparazione e concentriamoci su questo singolo Longmorn; raccogliamo il fiato con gli occhi chiusi, meditabondi. Poi, d’un tratto, spalancando bocca e occhi, esclamiamo: “buono!!!”. Ripetere l’esercizio fino a esaurimento scorte: 88/100. Grazie a Max e Betty per il sample.

Sottofondo musicale consigliato: Keely Smith & Louis PrimaHey boy! Hey girl!

 

Annunci

One thought on “Longmorn 21 yo (1992/2013, Silver Seal, 58,8%)

  1. Pingback: Longmorn | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...