Talisker 25 yo (2004, OB, 57,8%)

A partire dal 2001 Talisker ha inserito nel core range un imbottigliamento di ben 25 anni, saltando qualche annata e in edizione ovviamente limitata e numerata. Noi ci siamo impossessati dell’imbottigliamento uscito nel 2004, oramai lontanuccio nel tempo e di difficile reperibiltà, ma a onor del vero con un numero di esemplari molto ampio rispetto ad altre annate, con ben 21 mila bottiglie rilasciate. Il vatting è composto da botti refill sherry e noi si muore dalla voglia di assaggiarlo.

talob.25yoN: pochi preamboli e zero fronzoli: un Talisker forgiato nelle dure rocce di Skye. Dopo un quarto di secolo è ancora tagliente, con una torba vegetale, aggressiva, con un misto di marino e catramoso acre. E pure pepato. Insomma, Talisker nel suo miglior abito. Ah, dimenticavamo di rilevare come l’alcol magicamente quasi non si senta. Col tempo, a sorpresa, si apre anche un lato dolce molto profondo e variegato, su suggestioni di marzapane, frutta rossa e soprattutto di liquirizia. Continua a evolvere nel bicchiere, è esaltante e difficile. Bastano poche gocce d’acqua per renderlo più ruffiano, più zuccherino e vanigliato.

P: che esplosione! Legno e liquirizia fanno da collante universale per un palato che mantiene splendidamente la dicotomia del naso. Non c’è conflitto tra pepe e frutta gialla, tra marinità pesciosa e agrumi (qui ben più presenti che al naso); insiste poi una torba acre, vegetale e fumosa davvero eccellente. L’acqua lo rende pure farmy, con note di cera spaventose e una dolcezza se possibile ancora più esaltante.

F: molto Talisker qui: secco, torboso, pepatino, ma senza perdere la dolcezza vanigliosa di cui sopra. Liquirizia, ancora, e cenere.

Tempo addietro avevamo recensito il 25 anni imbottigliato nel 2008, trovandolo ottimo e di grande complessità. Questo suo parente stretto ci è sembrato altrettanto sfaccettato, anche se un po’ differente per suggestioni organolettiche, ma soprattutto ci è parso superiore in quanto a intensità e qualità complessiva dei sapori: una vero inno alla pienezza, un’esperienza travolgente, insomma. Siamo di fronte al miglior Talisker che ci sia mai capitato di assaggiare e lo omaggiamo dunque con un bel 93/100.

Sottofondo musicale consigliato: Edeka (feat. Friedrich Liechtenstein)Supergeil

 

Annunci

One thought on “Talisker 25 yo (2004, OB, 57,8%)

  1. Pingback: Talisker | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...