Arran 16 yo (2013, OB, 46%)

Arran è una delle ultime arrivate nel mondo ultrasecolare delle distillerie scozzesi, avendo aperto i battenti nel 1995. Mano a mano che i barili invecchiano, Arran rilascia quindi nuove edizioni limitate, che attestano la maturità raggiunta dal distillato e aggiornano il bevitore curioso sullo stato dell’arte. Quest’anno per dire è uscito il primo 17 anni (a tal proposito siamo molto curiosi di assaggiarlo al Milano Whisky Festival allo stand di Beija Flor), mentre noi oggi ci buttiamo sull’imbottigliamento del 2013, un 16 anni ottenuto da botti sia ex bourbon che ex sherry, di cui sono state prodotte 9 mila bottiglie.

7060-364N: i nasi di Arran sanno essere ricchi e rigogliosi. Questo si offre difatti subito spalancato e avvolgente, mentre il mix di botti bourbon/sherry non fa che moltiplicare gli spunti degustativi. Da una parte, una bella cremosità, vanigliosa ma anche brulè; notiamo che la quota ex sherry pare ‘seccare’ un po’, equilibrando il tutto; comunque, dicevamo: pandoro, pasta di mandole, un po’ di caramello, zuppa inglese. Dall’altra, si apre un cestone di frutta mista: dalla pera cremosa ai frutti rossi accennati, uvetta, albicocca e un che di tropicale. Il malto è fresco, ‘vivo’, dà l’idea di un organico ancora in evoluzione, non c’è nulla di disidratato. Naso top, insomma.

P: in un contesto di comunque reiterata ricchezza, si normalizza restringendo il campo di battaglia e lasciando in disparte il frutteto di cui prima. Prevale infatti quella composta ma intensa cremosità (creme brulè, zuppa inglese, biscotti walker al burro, tarte tatin), accompagnata da note maltate in crescendo e cenni di frutta secca (nocciola). Una grattatina di noce moscata.

F: lungo e intenso, ancora burroso e maltoso. Ricco di frutta secca (noce, nocciola).

Oramai qualche dram della distilleria di Lochranza l’abbiamo provato e ci accorgiamo ora che, al di là di un finish in botti ex Amarone che non abbiamo digerito, non ci è mai capitato di assaggiarne di modesti o anonimi. Arran ha il pregio di essere un malto con spiccata personalità, che un degustatore molto esperto potrebbe forse riconoscere anche alla cieca. Inoltre gli imbottigliamenti assaggiati erano tutti contrassegnati da un’incontenibile generosità d’aromi e sapori; e pare (anche se qui siamo nel campo della speculazione più azzardata) che invecchiando questa caratteristica vada accentuandosi. Gioiamone, dunque: 87/100.

Sottofondo musicale consigliato: Archive Lights

Annunci

4 thoughts on “Arran 16 yo (2013, OB, 46%)

  1. Dovreste assaggiare arran 1995 di moon import, ottimo.
    Condivido in pieno: arran sta diventando davvero buono; avevo odiato l’amarone finish, ritenevo senz’infamia senza lode la first edition da 46°, il robert burns ed il 10 anni base, ma è evidente che invecchiando migliora in modo esponenziale.
    Simpatico il vostro sito, mi piace per il taglio “easy” e poi parlate al plurale perchè siete effettivamente in due, a differenza degli altri blogger… Al plurale perchè comprensivo del loro io, seduto a fianco sulla sedia?
    Saluti

    • Grazie Elio per i complimenti. Cerchiamo di non prenderci troppo sul serio e fortunatamente, essendo relamente in due, non corriamo il rischio d’incorrere in dissociazioni dell’Io. Un saluto e speriamo di conoscerci presto di persona, magari al Milano whisky festival di quest’anno.

      • Al festival se Noi non perderemo il treno ben volentieri.
        Mi daranno, oops… Ci daranno due bicchieri e due sedie alla volta come ai blogger seri? Potrò (potremo…) anch’io dire “noi l’abbiamo trovato deludente”?
        Voi, intesi proprio come voi due, mi (ci…) siete simpatici per il cazzeggio e la leggerezza.
        Ma sì dai, per voi miss Italia non finisce qui!

  2. Pingback: Arran | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...