Benriach ‘Horizons’ (12 yo, OB, 50%)

Dal 2004, anno in cui Billy Walker e i suoi soci l’hanno acquistata da Chivas, Benriach ha vissuto anni di grande frizzantezza, con il riavvio immediato della produzione, il lancio di un core range e di quasi ogni tipologia d’imbottigliamento, oltre al totale rinnovamento di logo e packaging. Tra le tante uscite, annotiamo anche questa “Horizons”, un vatting di botti ex bourbon invecchiate per 12 anni, con un finish in botti Oloroso sherry. Ah, giusto per non farci mancare nulla, si tratta di un malto a tripla distillazione.

31845N: l’alcol si sente un filo di troppo e per il resto si racconta con molta facilità: c’è la vaniglia dell’invecchiamento principale e c’è un pizzico di rotondità data dal finish (toffee). Tutto molto in superficie, senza troppa complessità. Biscotti secchi al burro e frutta secca. Tanto malto, fresco e vegetale. Un po’ di legno odoroso e poco di più. Chips di mele rosse e scorzetta d’arancia, che richiama una lacrima di mineralità. Quel che c’è, è tutto disidratato!

P: Buon corpo, dai. Qualcosa meglio che al naso in quanto a calore e intensità, ma i sapori sono squilibrati: troppo alcol aggressivo, troppo monocorde. Un sapore unico a metà tra il liquore all’arancia, la vaniglia e la frutta secca (nocciola), un sapore indistinto e molto secco, che sembra poi virare sull’amaro da legno. E anche il malto è giovincello e poco invitante. Scorza d’agrume, mandarino? Con acqua, lasciamo stare…si slega un po’ tutto.

F: breve e ancora su frutta secca mista e un retrogusto sgradevole da blend moderno. Liquoroso ma non rotondo. Quasi amaro.

Considerato anche l’ottimo lavoro di rivitalizzazione sulle altre distillerie del gruppo guidato da Billy Walker (leggi Glendronach e Glenglassaugh) ci accostiamo sempre con grande curiosità ai nuovi imbottigliamenti di Benriach, ma questa volta siamo rimasti abbastanza delusi. A nostro parere, ‘Horizons’ si salva da una completa bocciatura solo perché al palato, forse complice anche la gradazione piena, ha un bel piglio e una discreta intensità. Detto questo, per il resto offre uno spaccato dei difetti che un whisky moderno può portarsi dietro, da un’eccessiva pungenza alcolica a una gamma per così dire poco sfumata di odori e sapori: 77/100.

Sottofondo musicale consigliato: Saint MotelMy Type

 

Published by

Una risposta a "Benriach ‘Horizons’ (12 yo, OB, 50%)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...