Laphroaig Cairdeas 2014 (OB, Amontillado Finish, 51,4%)

Due anni fa, i più nerd tra voi lo ricorderanno, la versione Cairdeas di Laphroaig fu un fallimento colossale: il finish in Porto, infatti, aveva reso un ottimo distillato in una ridicola pacchianata, a partire dal colore in stile Spritz… Oggi assaggiamo la versione Cairdeas per il Feis Ile dell’anno successivo, ovvero la 2014: si tratta di un finish in botti di Sherry Amontillado, e il distillery manager John Campbell vi spiega tutto in questo video: è il nostro ventesimo Laphroaig, ci piacerebbe che fosse buono. Il colore è dignitoso, un normale paglierino.

laphroaig_cairdeas__26134.1408984668.1280.1280N: anzitutto, rispetto al Quarter Cask pare un po’ più ‘maturo’, leggermente più levigato, oltre che figlio di botti più sobrie. C’è minore ‘dolcezza’, per così dire, e meno agrumi canditi: però allora che cosa comanda? Di certo, un limone pungente e un senso di frutta acerba; note di Sprite! Poi, un pelo di vaniglia/pasta di mandorle e un lato tanto medicinale (tante garze qui). La torbatura sa un po’ meno di ‘chimico’, ma appare decisamente cenerosa, da braci spente. Sicuramente questo whisky è meno cafone del QC, pur rimanendo simile e restando in una categoria di “Laphroaig giovane un po’ costruito”. Ma hey, questo è il mondo, no?

P: decisamente molto particolare, più di quanto il naso non lasciasse presagire. Il mix tra bourbon first fill e Amontillado dà un effetto come di ruffiana cremosità, però ingentilita dall’intervento di questo tipo di sherry piuttosto secco. In ordine troviamo un’accoglienza di limone potente, molto nitido e intenso; anche lime, asprigno. Quindi intervengono assieme la torba intensa salata e l’Amontillado vinoso. Noce, caramello salato, biscotti di malto e miele, il tutto in un contesto di grande piacevolezza.

F: ancora agrumi, caramello salato e braci spente.

Decisamente promosso; magari non sarà un tripudio di complessità, ma assaggiato affianco al Quarter Cask rivela tutti i suoi pregi, la sua – se si può dire a proposito di un whisky – sobrietà. L’Amontillado, pur non nascondendosi, impatta sul distillato Laphroaig senza rovinarne le peculiarità, e 87/100 sarà il giusto voto. Giusto in base a cosa? In base a come ci gira, ovviamente. Ciao.

Sottofondo musicale consigliato: The Puppini Sisters It don’t mean a thing (if it ain’t got that swing)

 

Published by

Una risposta a "Laphroaig Cairdeas 2014 (OB, Amontillado Finish, 51,4%)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...