Arran 15 yo (1998-2014, OB for Beija Flor, 55,9%)

Anche quest’anno lo Spirit of Scotland arriverà inesorabilmente marzolino e, sospettiamo, porterà una bella ventata di frizzantezza: l’evento cambia sede, si allarga, aggiunge un giorno dedicato al trading, s’invola sulla fascia, converge al centro e molto altro ancora. Noi il 7 e l’8, come da oramai felice consuetudine, saremo allo stand di Beija Flor, importatore italiano di tante distillerie sulla cresta dell’onda (su tutte Glendronach, Kilchoman e Springbank), col gioco dei percorsi guidati ‘bevi tre paghi due’. Con ogni probabilità l’Arran di oggi sarà inserito da qualche parte tra i percorsi; motivo? Semplicemente perché questo single cask ex bourbon sa il fatto suo, signori. Ma andiamo con ordine…

98_1132_page_lN: aperto e ricco: il classico connubio tra una botte molto marcante e un malto pieno di personalità come quello di Arran. Quest’ultimo è bello burroso (proprio burro fresco) e non nasconde note educatamente vegetali e biscottate. Si aggiunge poi una cremosità notevole, da torta e pasta frolla. Caramello e torta di mele. Si sentono anche zaffate leggere di legno e di tabacco di pipa (al solito, avete presente le bucce di mela nelle tabacchiere per inumidire il tabacco?). Crostata calda d’arance. Con acqua, la mela esplode, mentre in generale si fa più caldo e ‘croccante’.

P: mettete a letto i bambini, questo è un palato che non fa prigionieri. Ha un’intensità esplosiva: già immaginavamo di raccontare un palato coerente ed equilibrato, invece si scatena a sorpresa un conflitto termonucleare. Viene sganciata infatti una gragnuola di bombe tropicali clamorose: cocco, ananas dolcissimo e maracuja. Ancora tante mele e caramello. Semplice, se vogliamo, ma devastante. Botte first fill? Ricorda proprio certi ottimi bourbon… Anche al palato l’acqua lo trasforma in un succo di mela, con una panetta di toffee sciolta dentro.

F: ancora fruttato (mele e cocco) e persistentemente dolce.

L’Arran selezionato da Beija Flor esiste per far capire bene a tutti, proprio a tutti, il concetto di single cask esplosivo, eccessivo in tutto, che non vive di sfumature. Veramente godurioso. Se un alieno arrivasse sul pianeta bisognerebbe fargli scoprire per la prima volta il sapore delle mele, belle succose e zuccherose, con un sorso di questo whisky. Scherzi a parte, 88/100.

Sottofondo musicale consigliato: la splendida cover di Beck di Everybody’s got to learn something, colonna sonora dell’altrettanto splendido film Se mi lasci ti cancello.

 

Annunci

2 thoughts on “Arran 15 yo (1998-2014, OB for Beija Flor, 55,9%)

  1. Pingback: Kavalan ‘King Car Conductor’ (OB, NAS, 46%) | whiskyfacile

  2. Pingback: Arran | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...