Clairin ‘Casimir’ 2nd release (Haiti, 54%)

All’ultimo Rum Day ci siamo portati a casa qualche boccetta di nettare del Nuovo mondo, per divertirci poi ad allargare i nostri orizzonti. Ci siamo fatti segnalare i prodotti più particolari e sicuramente tra questi si devono annoverare i Clairin, la parola con cui gli haitiani indicano il rum, e la cui selezione è il frutto della passione di Luca Gargano, attuale mastermind della storica azienda italiana Velier. Per l’incredibile storia di questi rum locali, vere perle nascoste dei Caraibi, rimandiamo a un’altra nostra recensione, dove ci cimentavamo con l’espressione di Michel Sajous. Questo ‘Casimir’, prodotto con metodo agricole e a doppia distillazione, vede l’aggiunta di zenzero, citronella e anice durante la fermentazione, che viene ottenuta ancora spontaneamente. Forse qualcosa di più che un prodotto “particolare”…

Clairin_casimir-333x700N: estremamente espressivo e odoroso. L’alcol non pizzica. Rispetto al Sajous, quella particolarissima nota minerale si perde un po’, mentre rimane una sensazione acidula di succo di pomodoro, molto decisa e a tratti disturbante. Accanto però c’è tutta una parte vegetale-speziata decisamente accattivante. La citronella, aggiunta in fase di fermentazione, pare sentirsi. Tra la frutta, susine e uvette. E poi sicuramente tanta, tanta canna da zucchero, con un odore di alcol distillato molto duro e per nasi forti. Complessivamente repelle e attira allo stesso tempo. Molto secco.

P: in bocca è esplosivo e saporito, comunque poco alcolico. Ha un sapore molto dolce e compatto, dove la canna da zucchero la fa sicuramente da padrona. In sottofondo, si sentono note speziate ed erbose (sarà la suggestione però c’è ancora la citronella) che stuzzicano il palato; il sapore è semplice, per quanto indefinibile. Particolarissimo.

F: zuccherino e abbastanza lungo.

Rispetto al cuginetto ‘Sajous’, il Casimir ci ha stupito un po’ meno, ma siamo comunque nel campo dello sorpresa emozionante, dello sconcerto sensoriale. Come di consueto, niente voto; semplicemente ci portiamo a casa questa lezione di odori e sapori.

Sottofondo musicale consigliato: Vinicius de Moraes Que maravilha

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...