Balcones Brimstone (2013, OB, batch BRM1113, 53%)

Grazie al prode Gianni Alcini, appassionato whiskofilo che già in passato ci ha omaggiato di malti mai banali, oggi assaggiamo un prodotto veramente molto, molto inusuale: si tratta di Balcones Brimstone, un whisky texano a base di una varietà speciale di mais (è infatti un blue corn whisky), la cui peculiarità maggiore è però che è piuttosto affumicato… E che c’è di strano?, direte voi; il fatto è che qui a essere affumicato è stato proprio il whisky, cioè il distillato, e non l’orzo, come capita di solito in Scozia; ed è affumicato usando ‘scrub oak’, ovvero ciuffoli di quercia… Curioso, no? Balcones è stata per anni la distilleria di punta del ricco movimento americano di craft-distilleries, grazie soprattutto alla verve di Chip Tate, che per brevità chiameremo l’allievo americano di Jim McEwan di Bruichladdich; di recente l’ingresso di capitali nuovi ha scatenato la Balcones Controversy, ovvero una gara a chi è più puro e l’abbandono dello stesso Tate, con tanto di rivolta su twitter con hashtag #nochipnobalcones. Qui s’è parlato troppo, bere! BERE!

Schermata 2015-04-20 alle 14.22.07N: ti dà quel che promette: si sentono forti suggestioni di pannocchia abbrustolita e l’affumicatura ricorda, nel complesso, la scamorza, affumicata ovviamente. A livello di descrittori, ricorda un po’ “cose di plastica”, gomma bruciata (e la cosa è interessante, non c’è torba qui!). Melassa, sciroppo d’acero. Note inedite di panforte, a rappresentare anche una certa speziatura intensa (chiodi di garofano).

P: che bella sorpresa, ci aspettavamo un mostro d’eccessi e invece, se pur esuberante, appare molto equilibrato. Scompaiono le parti più inorganiche (che avevamo descritto come gomma bruciata), in favore di una bella zuccherosità da cereale distillato… Sa proprio di mais; ancora melassa, e una suggestione folgorante di brioche al miele. Corposissima anche l’affumicatura, proprio di legna bruciata. Chips di mele.

F: lungo, intenso, torna la sensazione di panforte speziato e dolce, unitamente a un fumo assai persistente.

L’età non è dichiarata, ma senz’altro è un whisky abbastanza giovane e ruspante; non abbiamo notizie sui legni d’invecchiamento, ma presumiamo sia quercia americana vergine, no? Comunque; non possiamo che ringraziare a mani giunte il grande Gianni per il graditissimo omaggio, si tratta di un whisky semplicemente sorprendente, una splendida espressione francamente al di là nelle nostre aspettative, o forse dei nostri pregiudizi… Ottimo lavoro di Chip Tate, dunque, congratulazioni, pacche sulle spalle e 87/100. #gotexan!

Sottofondo musicale consigliato: riffoni ignoranti come solo negli USA del sud, Texas Hippie Coalition – Pissed Off and Mad About It.

Published by

Una risposta a "Balcones Brimstone (2013, OB, batch BRM1113, 53%)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...