Glen Scotia ‘Double Cask’ (2015, NAS, OB, 46%)

Ieri sera abbiamo avuto il privilegio di assaggiare in anteprima intergalattica quattro imbottigliamenti di Glen Scotia nuovi di pacca. Voi sapete che Glen Scotia è l’altra distilleria di Campbeltown (oltre a Springbank, ca va sans dire, nelle sue varie espressioni – e sì, c’è Glengyle, ma sapete bene che è ‘la quarta versione’ di Springbank): finora abbiamo solo assaggiato single cask, generalmente heavily sherried, e siamo sempre stati impressionati dal carattere ‘sporco’, ruginoso e sulfureo del distillato. Siamo dunque curiosi di testare versioni ‘base’ per lo più maturate in botti di quercia americana ex-bourbon. Iniziamo dunque dal Double Cask, la versione NAS più economica (costerà circa 45 euri) del nuovo core range: si tratta di un malto senza età dichiarata finito in botti ex-bourbon a primo riempimento e in botti ex-sherry Pedro Ximenez.

Schermata 2015-06-30 alle 10.03.54N: a dispetto del doppio finale, il naso pare molto sobrio e secco, pungente e (soprattutto sulle prime) piuttosto vegetale. Spiccano note di varia scorza d’agrume (arancia e limone); incredibili note di… acqua tonica!, secca, aromatica e zuccherina (chinina?). Pare acerbino ma senz’altro molto, molto particolare. Col tempo evolve sul sulfureo leggero, e al contempo lo sherry porta una bella botta di frutta rossa fresca (fragola!). Fresco, con una nota dolce, un po’ ingenua forse, in crescita (toffee, ma anche vaniglia).

P: corpo leggero e grande semplicità. Ancora un senso di agrumato frizzantino e senza pensieri, abbinato a note di sciroppo di fragola. Note di cereali, di malto giovane; emerge però un misto di vaniglia, di prugna, d’uvetta e di… prosciutto?, non troppo intensa ma certo di personalità. Tende a spegnersi un po’, ma finché dura piace tanto. Note speziate (cardamomo).

F: breve, buccia di limone e maltosetto. Spezie e ancora prugne.

Si intravedono caratteristiche peculiari dei malti di Campeltown (pare ridicolo dirlo, a maggior ragione se si tengono in mente le parole di Davide, ma è così: vero che Springbank fa tre versioni diverse, ma tutte abbastanza particolari e riconoscibili proprio per note un po’ sporche), anche se complessivamente qui resta tutto un po’ in sordina. Prevale un senso di gioventù, ma senz’altro in un profilo complessivamente molto, molto inusuale e old-style: 79/100 è il nostro giudizio, anche se ad altri appassionati twittatori, ieri sera, questo è il malto che è piaciuto di più.

Sottofondo musicale consigliato: New York Ska Jazz Ensemble – Haitian Fight song.

Annunci

One thought on “Glen Scotia ‘Double Cask’ (2015, NAS, OB, 46%)

  1. Pingback: Glen Scotia | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...