Spey 12 yo (2016, OB, 40%)

Poetry-Tony-flagship-storeSiccome per noi interisti la Cina è sempre più vicina, proviamo a buttare l’occhio sul mercato cinese del single malt… Tra i whisky scozzesi più apprezzati c’è senz’altro lo Spey, prodotto nella giovane  Speyside Distillery – che sul proprio sito ama definirsi “ampiamente riconosciuta come une delle distillerie più graziose di Scozia”. In Italia è distribuito (da pochi mesi) dal prode Fabio Ermoli; se qui basta il baffuto importatore, in Cina hanno pensato bene di coinvolgere Micheal Owen, ex calciatore di Liverpool e Real Madrid e Pallone d’oro 2001 che laggiù nel Catai deve godere ancora di buona fama. Noi però di tutte queste fregnacce poco ci curiamo, e passiamo all’assalto di due espressioni del core range: oggi il 12 anni, la prossima volta… Chissà!

spsob.12yov2N: a 40% pare poco alcolico e molto aperto, e ci mancherebbe anche!, direte voi, ma non è scontato. Il profilo è relativamente inaspettato, se dovessimo riassumerlo in un’immagine diremmo “cereale caldo e secco”: è infatti maltoso e cerealoso, con la materia prima in grande spolvero, e ricorda il fieno al sole, i corn flakes… Non è però un cereale ‘naked’ e vegetale, verde, che sa di mash tun: è piuttosto arancione, molto caldo, ‘appesantito’ con note di arancia essiccata, di frutta secca (nocciole soprattutto). Confettura d’albicocca e un pizzico di vaniglia, in crescita costante.

P: il corpo è quel che è, non travolge le papille ma neppure si disperde senza lottare.  Rispetto al naso, pare molto meno maltoso: il cereale cede spazio alla vaniglia, cremosa, e alla pasticceria; ci sono ancora note di arancia essiccata, ancora di frutta secca: con guizzi, qua e là, di una frutta giallorossa intensa (tra l’albicocca e la mela rossa, per intenderci). Resiste una live nota alcolica.

F: inaspettatamente, si prolunga oltre le nostre attese: con tanta frutta secca, vaniglia e un velo d’arancia.

Per essere un entry-level dello Speyside, ci stupisce per una complessità che – saremo onesti – non ci attendevamo. Il cereale è in prima linea, ma lascia spazio al palato ad una vaniglia e ad una frutta gialla molto piacevoli, che, nel complesso, ci faranno premiare questo dodicenne con la cifra tonda di 80/100.

Sottofondo musicale consigliato: Moonspell – Opium.

Annunci

2 thoughts on “Spey 12 yo (2016, OB, 40%)

  1. Pingback: Spey ‘Chairman’s Choice’ (2015, OB, 40%) | whiskyfacile

  2. Pingback: Speyside | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...