Ardbeg 21 yo ‘Twenty One’ (2016, OB, 46%)

A cavallo dell’estate, una sorpresa: Ardbeg ha deciso di stupire i suoi appassionati feticisti rilasciando un imbottigliamento… normale. Normale, sì, come succedeva in passato: un whisky con età dichiarata, senza un’impalcatura di fuffa, marketing, storytelling, spazio, Brasile, contrabbando. Un ventun anni, normale: era da quasi dieci anni, cioè dall’ultima versione dell’Airigh Nam Beist (2008) che Ardbeg non metteva sul mercato un imbottigliamento con queste caratteristiche, escludendo ovviamente l’aureo Ten. Gaudeamus igitur, dunque, soprattutto noi che abbiamo messo le mani su un sample… Il ‘Twenty One’ è uscito ufficialmente il 1 ottobre.

ardbeg21-fN: intensissimo per un 46 gradi. Tra i classici descrittori della distilleria, qui sono sugli scudi i sentori medicinali e balsamici (garze, canfora, eucalipto), fumo acre di torba, limoni/lime e liquirizia. La marinità non è poi così pronunciata, ma un senso di iodato quello sì di certo. Confetto e vaniglia, tanta tanta botte ex bourbon. Zenzero e mela gialla.

P: che massacro sensoriale! Intenso, compatto, esplosivo. Rimangono evidenti le note balsamiche (aghi di pino, eucalipto) ma si fondono qui con un spesso muro di dolcezza. Il sapore è una paradossale unione di toffee e pancetta arrostita, di frutta tropicale davvero troppo matura, ma comunque invitante. Ancora tanta vaniglia, sale, liquirizia, limone e catrame. Il tutto come fuso assieme.

F: il classico finale Ardbeg ceneroso e bruciato, molto lungo e molto ammaliante.

Onestamente, che bella sorpresa. Ardbeg si è guadagnata negli anni lo status di distilleria di culto certo non grazie a imbottigliamenti come l’Auriverdes o il Perpetuum e a tutto il corollario di comunicati stampa ed eventi seducenti: si è guadagnata questo status mettendo sul mercato whisky buoni. Questo ventunenne è uno quelli: un whisky buono, incredibilmente buono, che pare privilegiare l’anima più gentile della distilleria. 92/100 il giudizio, e chiudiamo con una nota: in distilleria costa circa 350€, quindi non proprio poco, ma se ci pensate costa ‘solo’ tre volte tanto la release annuale di giugno. A nostro parere, staremmo a secco per tre anni pur di accaparrarcene una bottiglia.

Sottofondo musicale consigliato: Phantom of the Opera – (VoicePlay feat. Rachel Potter)

Annunci

One thought on “Ardbeg 21 yo ‘Twenty One’ (2016, OB, 46%)

  1. Pingback: Ardbeg | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...