Talisker ‘Neist Point’ (2016, OB, 45,8%)

L’ultima trouvaille in casa Talisker (una casa tormentata, di questi tempi, e controversa come tutte le icone che ristrutturano la propria immagine – o meglio, che ristrutturano il proprio carattere sotto ad un’immagine non così diversa) è un NAS dedicato al solo travel retail: nomato Neist Point, va a innestarsi sulla serie Skye/Storm/Dark Storm posizionandosi in fascia alta, dato che costa un centinaio di euro, più o meno. Incuriositi e avidi di esperienze, assaggiamo diligenti.

talisker_neist_point1N: dell’età non è dato sapere alcunché, ma la torba è di certo ancora molto viva e profonda: ha vere e proprie note di catrame, di falò. Si affianca poi una ‘dolcezza’ molto pronunciata e appiccicosa, sul caramello e la cola, sulla liquirizia (una liquirizia bella dolce, quasi ‘caramella alla l.’). La mela caramellata vi dice qualcosa? E l’arancia molto matura? E il chinotto? La banana qualcosa vi dirà, senz’altro. Tutto questo a discapito di alcuni hallmark di Talisker, come marinità e spezie: se l’acqua salata e le onde scompaiono del tutto, il pepe si fa da parte e resta appena un poco di cannella.

P: il corpo appare un po’ ‘debolino’, certo non esplosivo; per contro, i sapori sono belli intensi e sparati, anche se tutto sommato ‘semplici’ – pare puntare moltissimo su torba/fumo e dolcezza, tutto un po’ sparato: liquirizia a bizzeffe, tanto legno, créme caramel, cola e prugne (e mele) cotte. Nessuna marinità, un pepino vago e ancora un bel fumo di torba.

F: legno bruciato e miele, caramello e legno bruciato. Insomma, dolcezza e legno bruciato.

Forse, o non c’è tanta roba giovane oppure la gioventù è molto nascosta dalla carica del legno: bidimensionale, buono ma non sa replicare la sfaccettata complessità dei Talisker che abbiamo amato (e che si trovano ancora a prezzi pari – vedi il 18 anni). Certo è una questione soggettiva, ma circa 90€ per noi è francamente troppo: manca la complessità ma la piacevolezza c’è tutta, e vai di 84/100.

Sottofondo musicale consigliato: Tom Jones – The Lonely One.

Annunci

One thought on “Talisker ‘Neist Point’ (2016, OB, 45,8%)

  1. Pingback: Talisker | whiskyfacile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...