White Horse ‘Carpano Import’ (fine ’70, OB, 40%)

Prima che le case ci ingurgitassero e rimanessimo tutti in preda a deliri indotti da un abuso di dram solitari, ci ha dato sollievo riunirci un’ultima volta nell’accogliente tana della famiglia Corbetta, all’Harp Pub Guinness, qui nella Milano oggi desertificata. Come già accaduto altre volte nel recente passato, il padrone di casa Angelo ha messo a disposizione delle folle alcune bottiglie provenienti da una cantina ben pasciuta in 40 anni di attività, e va da sè che siano saltate fuori delle chicche non SAVE_20200313_152359indifferenti- qui affianco è per l’appunto da ammirare il magnifico parterre. Tra i whisky bevuti abbiamo però subito riassaggiato con più calma quello che ha aperto le danze della degustazione, quello commercialmente più umile, un apparentemente anonimo White Horse Carpano Import, e cioè un blended whisky imbottigliato negli anni ’70. Pur non essendo in Italia molto diffuso ai giorni nostri, il Cavallino Bianco, oggi nella scuderia Diageo, è uno dei marchi più gloriosi e longevi nella storia dello Scotch, tant’è che i primi passi li ha mossi grazie alle  gesta tardo ottocentesche di Peter Mackie, all’epoca pure istrionico proprietario di Lagavulin. Di Mackie ricordiamo l’abilità comerciale che decretò il successo di White Horse, ma soprattutto ricordiamo una battaglia senza esclusione di colpi con la vicina Laphroaig, che lo portò a fondare ex novo la Malt Mill Distillery con l’intento di mandare in malora i vicini compagni di torba. Oggi questa distilleria perduta è l’unicorno per eccellenza tra le distillerie del passato, ma questa è tutta un’altra storia…

IMG-20200313-WA0036N: Che bellezza! C’è una prima patina setosa, che ci fa venire in mente del pane, o una brioche, o addirittura una veneziana; comunque, una patina quasi cerosa francamente deliziosa: favo di miele. Poi mela, tantissima mela, anche cotta e perfino caramellata. Col tempo, pare diventare più fresco e succoso, con note di ananas, succo d’arancia; cresce il miele, anche, e arriva quasi a farsi floreale. Lievissimo accenno, come di orzata, o frutta di marzapane.

P: qui resta molto avvolgente ma tende a farsi un poco più ‘normale’, con delle note di castagne cotte, di frutta secca, ancora marzapane; miele. Anche la parte fruttata tende a contrarsi un po’, con note che stanno tra la buccia di pera e la mela. Verso la fine, un ricordo di cannella, o forse di noce moscata – come se fosse presente in un biscotto però, non in autonomia.

F: panna cotta, pasta di mandorle e miele; un filo di fumo, rimasto sotto traccia al naso e al palato, qui si fa più palese.

Dopo averlo bevuto non possiamo non tornare a tirare quel filo rosso che lega White Horse a Lagavulin. Per anni infatti la distilleria ha fornito parte del malto destinato al blended e in epoca pre Diageo il cavallino appariva a sua volta nelle etichette del single malt di Islay. Nel bicchiere abbiamo ritrovato questo sodalizio, sotto forma di un sottile

SAVE_20200313_152410
gente che beve e sfancula Covid-19

mineralità torbata ma, come abbiamo dilingentemente annotato, abbiamo poi trovato anche molto altro: stupisce che con soli 40 gradi e dopo 40 anni di riposo in bottiglia, questo blended sia ancora teso e vigoroso nel bicchiere. Ogni nota è sì leggera e sfumata, ma  ancora ben leggibile e in uno spartito molto complesso. Ancora una volta “sui nostri volti stupefatti si dipinge lo stupore”, come direbbero gli immortali Elio e le storie tese,  e ci chiediamo: “Ma davvero questi erano i whisky di consumo un tempo?”. Un tramortito 86/100 è tutto quello che sappiamo dire in risposta.

Sottonfondo musicale consigliato: un capolavoro del 1983 praticamente obbligato, ovvero White HorseLaid Back

Published by

Una risposta a "White Horse ‘Carpano Import’ (fine ’70, OB, 40%)"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...