“Blend York Sour” – Blend Whiskybar, Castelfranco Veneto

La chiusura forzata dei locali di tutta Italia sta picchiando duro e anche il mitico Blend Whiskybar di Castelfranco Veneto sta facendo i conti con questi tempi duri. In questi 17309322_1695590797405665_2746426314597896541_nanni però il Blend si è fatto conoscere non solo per gli ottimi drink preparati da Dario e dal suo staff, ma anche per la voglia di spingersi sempre un passo oltre. Insomma potremmo riassumere con il motto “Blend: more than a bar” (ragazzi, se poi usate il claim ci dovete pagare i diritti in whisky, eh!). E così in questi anni, tra lo stupore di tanti spritz lover della zona, i ragazzi del Blend hanno deciso di proporre una delle bottigliere di whisky più estese d’Italia, di far nascere un Journal interno al locale dedicato al mondo del whisky, e soprattutto di inventarsi il Whisky Revolution Festival, che da due anni raduna appassionati e curiosi del nettare di malto a Castelfranco.

IMG_20200425_172755Date le premesse potevamo forse aspettarci che la crisi innescata dal Covid-19 avrebbe mandato in letargo le menti del Blend? Ovviamente no! Ed ecco che dopo qualche settimana di riflessione è arrivato un servizio di drink e dram samples a domicilio. Non solo cocktail quindi, una scelta logica e quasi obbligata che tanti locali stanno adottando per raggiungere i clienti assetati ma costretti a casa in queste settimane, ma anche l’intuizione di attingere a una sterminata bottigliera di oltre 300 referenze di whisky e recapitare i malti in boccettine da 5 cl. Noi ovviamente non possiamo che alzarci in piedi per i consueti 92 minuti di applausi. IMG_20200425_172826

 

E però non è ancora abbastanza, perchè assieme all’Head Bartender e socio del Blend, Dario Cerantola, inauguriamo oggi una serie di post su cocktail da fare a casa, cosa che ci sembra perfettamente coerente con lo spirito che si percepisce ogni volta che si varcano le porte del locale: ovvero sia un posto dove certo si beve bene e con tutti i crismi della miscelazione, ma soprattutto un luogo per “far festa”, lontano anni luce dalle tendenze che vorrebbero equiparare i bartender a degli Dei inarrivabili, metà uomini e metà shaker miracolosi. Insomma alzatevi dal divano e provate a fare quello che vi spiega Dario qua sotto!    

 

Ingredienti

4,5 cl di Bourbon Whiskey (per i più golosi va bene anche dello Scotch e per gli impavidi anche una bel torbato!)

2 cl di succo di limone

1 cl di sciroppo di zucchero (o in assenza 2 cucchiaini da caffè di zucchero semolato)

Il bianco di un uovo

Vino rosso

Noce moscata

Try this at Home!
Ragazzi di questi tempi immagino vi stiate cimentando sui fornelli come provetti chef, beh perché non anche bartender per un giorno?! Non servono particolari strumenti per la preparazione di drink sfiziosi…un barattolo, qualche posata, l’immancabile ghiaccio e il gioco è fatto!
Vi propongo un grande classico ormai di casa al Blend Whiskybar, così anche voi potrete prepararvi un “Blend York Sour”.

Cominciamo e buon divertimento!
Se non avete uno shaker, un barattolo con tappo a vite andrà benissimo. Al suo interno aggiungete whisky, limone e zucchero liquido. Se utilizzate lo zucchero semolato versate prima il limone, i due cucchiaini di zucchero e mescolate finché non si scioglierà, solo dopo aggiungerete il whisky. Se aggiunto prima infatti l’alcol non aiuterebbe lo zucchero a sciogliersi.
A questo punto aggiungete il bianco di un uovo. Chiudete il vostro shaker/barattolo e agitate il tutto senza ghiaccio. La stessa operazione, se ce l’avete a casa, potreste svolgerla con un minipimer.
Agitate fino a quando il tutto non sarà ben amalgamato e montato.
A questo punto aggiungiamo il ghiaccio(una decina di cubetti) e agitiamo energicamente il tutto per 7/8 secondi.
Aiutandoci con un passino o inserendo un cucchiaio all’interno del barattolo versiamo il nostro cocktail nel bicchiere scelto, precedentemente raffreddato in figo/frizer, e senza far uscire il ghiaccio dal nostro shaker.
A questo punto in superficie ci sarà un bello strato soffice creato dal nostro bianco d’uovo. Aiutandoci con il dorso di un cucchiaino versiamo del vino rosso sulla superficie del drink. Se mescerete in modo lento e omogeneo si formerà una splendida corona di vino al di sotto della coltre soffice del nostro drink.
Una bella grattugiata di noce moscata ed ecco il nostro Blend York Sour!
Se assomiglia a questo qui sotto allora ci siete ragazzi!

IMG-20200424-WA0013
Dario Cerantola, Head Bartender del Blend Whiskybar, in tutta la sua impareggiabile bellezza (e pronto ad asciugare un Blend York Sour)

Altrimenti non preoccupatevi, questa quarantena ancora per qualche giorno ha in serbo per noi svariati aperitivi domestici (speriamo pochi ancora!), quindi domani altro giorno altro drink!
Spero di ritrovarvi presto a riempire e divertirvi in tutti i locali d’Italia…

 

Slàinte!

Dario Cerantola

IMG-20200424-WA0029
Noi intanto ci godiamo il delivery preparato con amore dal Blend! A presto, ragazzi!
Annunci

Published by

Rispondi